Home / Viabilità / A16, indagine aperta su 11 viadotti

A16, indagine aperta su 11 viadotti

Sono sempre più al centro dell’attenzione i problemi infrastrutturali del nostro paese dopo l’episodio dello scorso agosto che è rimasto impresso nelle nostre memorie. E’ evidente che questa tragedia è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Un vaso stracolmo, ma tanti già sapevano. Quasi tutti sapevamo o avevamo il sentore che le nostre infrastrutture avessero bisogno di maggiori controlli, di maggiore manutenzione. E adesso che la bomba è esplosa si va alla ricerca di tutte le cose che non vanno. E si può dire che finora non sono certo poche quelle che sono state trovate.

Oggi diamo uno sguardo alla situazione sull’A16 nel tratto compreso tra Benevento e Baiano. In questa tratta ci sono ben 11 viadotti autostradali che sono finiti al centro di un’indagine avviata dai magistrati della Procura della Repubblica di Avellino che sono andati a verificare la sussistenza di alcune inadempienze della Società Autostrade.

A16, indagine aperta su 11 viadotti

Il procedimento è stato aperto d’ufficio in seguito alle perizie presentate nell’ambito del processo che attualmente è in corso attinente alla strage di Monteforte Irpino, laddove nel 2013 pullman precipitò dal viadotto Acqualonga dopo aver sfondato il guard-rail. In quell’episodio sono morte 40 persone.

Dalle perizie risulterebbero gravi inadempienze nella manutenzione del guard-rail. Le conclusioni presentate nel corso del suddetto processo sono state contestate dai difensori di alcuni dipendenti della Società Autostrade, imputati nel processo. Questo però non ha impedito al procuratore capo di Avellino Rosario Cantelmo e alla collega Cecilia Annecchini di avviare un’indagine.

L’indagine riguarda undici viadotti dell’A16, autostrada nota anche con il nome Dei due mari. Infatti, questa autostrada collega il mar Tirreno con il mar Adriatico attraversando l’appennino campano. I carabinieri stanno acquisendo i dati relativi agli interventi di manutenzione attuati dal 1° agosto 2013. Si ritiene tuttavia che i più gravi inadempimenti riguardino il periodo che va dal 2016 al 2017. Seguiremo gli ulteriori risvolti delle indagini.

Foto Ottopagine

About Redazione

Check Also

I marciapiedi non convenzionali in cui ricaricare il proprio smartphone

I marciapiedi non convenzionali in cui ricaricare il proprio smartphone

Platio è il sito del sistema di pavimentazione modulare non convenzionale. Si tratta di un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *