Home / Viabilità / Colorbit, il legante neutro che si sostituisce al legante bitumoso

Colorbit, il legante neutro che si sostituisce al legante bitumoso

E’ sempre maggiore l’attenzione per la sostenibilità ambientale. In ogni settore ormai vengono sperimentate e sviluppate nuove tecniche che siano eco-sostenibili. Evidentemente il problema della tutela dell’ambiente è una questione che sta sempre più a cuore al mondo intero.

Numerose sono le tecnologie che vengono elaborate anche in materia di infrastrutture e trasporti. Oggi vi vogliamo parlare di una nuova tecnologia eco-sostenibile per la realizzazione del manto stradale. Si tratta di un materiale che è stato progettato per andare a sostituire il legante bituminoso.

E’ Colorbit, una tecnologia Bitem elaborata proprio al fine di escogitare un’alternativa al legante bituminoso migliorato. Questo tipo di legante è detto anche legante neutro ed ha caratteristiche e proprietà del tutto analoghe rispetto a quelle che si riscontrano nei leganti bituminosi migliorati.

Colorbit, il legante neutro che si sostituisce al legante bitumoso

Il pregio di Colorbit è quello di essere evironmental friendly e quindi di consentire anche a questo settore delle infrastrutture di avvicinarsi al mondo dell’ecologico e fare del bene al nostro ambiente. L’unica differenza del Colorbit rispetto al bitume è il colore. Non più il nero acceso ma tanti colori diversi. Infatti, il legante è di per sé neutro, ma viene colorato con l’aggiunta di pigmenti chimici inorganici noti come Bitem PEP (Pigment Enrobes Polymere). Questi pigmenti colorano l’asfalto dando un effetto davvero naturale e in armonia con l’ambiente circostante.

Il Colorbit ha già trovato il suo impiego soprattutto per le aree pedonali, le piste ciclabili, le banchine dei porti. La sua caratteristica più importante che lo rende davvero competitivo è data dalla sua resistenza all’usura. Le caratteristiche prestazionali sono essenzialmente le stesse del conglomerato bituminoso migliorato ma la cosa fondamentale è che Colorbit ha un bassissimo impatto ambientale.

L’organizzazione tecnica della Bitem è sempre disposta a confrontarsi con gli enti che operano nel settore stradale per presentare le proprie tecniche e discutere di miglioramenti. Oggi tutti concordiamo che la direzione giusta è proprio quella eco-sostenibile.

Foto Strade & Autostrade

About Redazione

Check Also

I marciapiedi non convenzionali in cui ricaricare il proprio smartphone

I marciapiedi non convenzionali in cui ricaricare il proprio smartphone

Platio è il sito del sistema di pavimentazione modulare non convenzionale. Si tratta di un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *