Home / Viabilità / Genova, tre corsie per un Ponte “ecocompatibile”

Genova, tre corsie per un Ponte “ecocompatibile”

Nelle specifiche tecniche del decreto del commissario alla ricostruzione che porterà all’appalto si legge chiaramente che il nuovo ponte Morandi avrà tre corsie, una delle quali di emergenza. Infatti, il ponte sul Polcevera non aveva corsie di emergenza.

Inoltre, tutti sappiamo dei problemi che ci sono stati con le tecniche di costruzione e che ne hanno determinato il crollo. Per questo l’impegno per la ricostruzione del ponte va anche e soprattutto nella direzione di assicurare la qualità dei materiali che verranno utilizzati. Si parla infatti di “materiali e tecniche tali da accelerare al massimo la realizzazione dell’opera, che dovranno avere un ciclo di vita adeguato, riciclabili con minore impatto economico ed essere compatibili a livello ambientale“.

E’ stata presentata anche la squadra del commissario Bucci per la ricostruzione del ponte. La squadra è stata pubblicata sul sito della struttura commissariale. Subcommissari nominati sono Ugo Ballerini e Paolo Floreani. Il decreto “4”, invece, ci presenta il team e i ruoli di ciascun membro. La squadra è composta in totale di 20 membri, molti dei quali già dipendenti della pubblica amministrazione.

Presentato il team per la ricostruzione del Ponte di Genova

L’ingegnere Roberto Tedeschi sarà alla guida dell’opera come direttore generale. Tedeschi è stato già dirigente comunale nel settore Patrimonio e demanio e poi direttore del Coordinamento delle risorse tecnico operative.

I direttori amministrativi e finanziari sono due dirigenti del comune di Genova: Cinzia Laura Vigneri, dirigente nel settore della sicurezza aziendale, trasparenza e prevenzione della corruzione, e Giovanni Librici, dirigente nel settore di contabilità e finanza.

Altro nome è quello di Gian Battista Poggi, figura nella quale il sindaco nonché commissario alla ricostruzione Bucci ripone notevole fiducia. Poggi è stato direttore del settore strategie e progetti per la città ed è andato in pensione da pochi giorni.

Sono numerosi gli altri nomi, come quello di Luciano Grasso, convocato come esperto esterno della pubblica amministrazione. I nomi non finiscono certo qui ma sicuramente questo è un panorama abbastanza vasto della squadra che procederà alla ricostruzione del ponte di Genova.

Foto Agenzia Dire

About Redazione

Check Also

I marciapiedi non convenzionali in cui ricaricare il proprio smartphone

I marciapiedi non convenzionali in cui ricaricare il proprio smartphone

Platio è il sito del sistema di pavimentazione modulare non convenzionale. Si tratta di un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *