Home / Viabilità / Gli smartphone monitoreranno lo stato di strade e viadotti

Gli smartphone monitoreranno lo stato di strade e viadotti

Il nostro smartphone può diventare un apparecchio fondamentale per l’analisi e il controllo dello stato delle nostre infrastrutture. La sensazionale notizia è davvero freschissima. Secondo un progetto che a breve sarà lanciato da Anas è stata realizzata un’applicazione per gli smartphone che consente di rilevare lo stato di strade e autostrade.

Come spiega Gianni Vittorio Armani, capo di Anas, i nostri telefoni cellulare hanno dei sensori che permettono di percepire lo spostamento del dispositivo sui tre assi. I sensori rilevano le vibrazioni e le registrano. Per questo è stata ideata un’app per smartphone che utilizza i dati che possono essere registrati mentre si viaggia in auto. La posizione rilevata tramite gps consente di capire dove si trovano le zone più a rischio delle nostre infrastrutture.

Il progetto è davvero ambizioso. E’ stato pensato da Anas e dal Mit di Boston per monitorare la situazione sul GRA, il Grande Raccordo Anulare. Infatti, tra le molte opere che compongono il Grande Raccordo Anulare e l’A91, Roma-Fiumicino, c’è un’infrastruttura progettata proprio da Morandi, l’autore del ponte di Genova.

Gli smartphone monitoreranno lo stato di strade e viadotti

Scaricando l’applicazione sul proprio telefonino, gli automobilisti che ogni giorno percorrono il GRA possono dare un contributo fondamentale ad Anas per comprendere lo stato della strada. Si tratta di uno strumento che affianca e facilita l’opera di monitoraggio. Permetterà di intervenire con più efficacia e di scoprire punti a rischio sconosciuti.

L’applicazione sarà disponibile entro giugno e potrà essere installata su tutti gli smartphone. I dati così rilevati verranno inviati a Boston, dove un gruppo di ricercatori effettuerà “l’elettrocardiogramma” dei nostri ponti e delle nostre strade.

Carlo Ratti, responsabile del Senseable City Lab del Massachussets Institute of Technology aveva già presentato questa nuova tecnologia ad agosto. Come aveva spiegato, in questo modo il costo della supervisione di ponti e strade potrà essere quasi completamente gratuito.

Foto Affari Italiani

About Redazione

Check Also

Dal 1 gennaio 2019 incremento delle multe

Dal 1 gennaio 2019 incremento delle multe

Dal 1 gennaio 2019 le multe saranno più care. In base alla legge infatti è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *