Home / Viabilità / In Italia cala il turismo

In Italia cala il turismo

Lo sviluppo del settore turistico dipende molto dagli investimenti nelle infrastrutture di trasporto. In particolar modo un’adeguata manutenzione è indispensabile. Queste sono le conclusioni  del nuovo studio della Banca d’Italia intitolato “Turismo in Italia. Numeri e potenziali di sviluppo”.

E’ davvero sorprendente che lo sviluppo in Italia sia in calo. Negli ultimi 20 anni la quota del mercato turistico italiano è scesa dal 7% della spesa mondiale al 3,4% (dato aggiornato al 2017). L’Italia è sempre stata la meta prediletta dai turisti, ma questi numeri che emergono dallo studio effettuato da Banca d’Italia, sono significativi.

Il motivo di questo forte calo è dovuto alla presenza di nuove mete a livello globale. Questo ha fatto sì che per un Paese come il nostro il calo del turismo sia stato più intenso rispetto agli altri Paesi europei.

In Italia cala il turismo

Il calcolo che è stato fatto riguarda la spesa in Italia dei turisti stranieri. Secondo lo studio che è stato recentemente condotto sul turismo in Italia la spesa dei turisti nel nostro Paese non solo è cresciuta meno della spesa globale dei turisti internazionali, ma anche della domanda potenziale, cioè quella domanda che in base alla tradizione dei Paesi d’origine risulta essere stata sempre propensa verso il nostro Paese.

Anche i viaggi verso il nostro Paese si sono ridotti.  Per quanto riguarda i pagamenti relativi ai viaggi la la sua voce si è ridotta di più di mezzo punto del PIL. Il turismo costituisce il 5% del nostro PIL e il 6% circa dell’occupazione. Ma, come ha detto il vicedirettore della Banca d’Italia Fabio Panetta, “dobbiamo chiederci se stiamo valorizzando al meglio questa ricchezza naturale, quali siano i possibili margini di miglioramento e quali gli strumenti idonei a cogliere le opportunità disponibili”. Il problema dell’Italia infatti è che il PIL non è cresciuto secondo le aspettative della domanda potenziale. Questo significa che l’Italia avrebbe potuto – e dovuto – fare di più per far crescere la domanda e sfruttare questo settore così importante per la sua economia.

Foto Banca d’Italia

About Redazione

Check Also

Dal 1 gennaio 2019 incremento delle multe

Dal 1 gennaio 2019 incremento delle multe

Dal 1 gennaio 2019 le multe saranno più care. In base alla legge infatti è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *