Home / Viabilità / Una ‘scatola nera’ per controllare lo smog

Una ‘scatola nera’ per controllare lo smog

L’interesse per la tutela del nostro ambiente sta diventando sempre di più prioritario. Quello che più è importante, tuttavia, non sono tanto le misure che vengono adottate per ridurre l’inquinamento ambientale quanto la loro efficacia.

Uno degli strumenti principali finalizzati a ridurre l’inquinamento è sicuramente il controllo delle emissioni di gas provenienti dai nostri autoveicoli. Si tratta di un controllo che ormai esiste da molto tempo e che si fonda, almeno fino ad oggi, sul blocco della circolazione ai veicoli che hanno un livello di omologazione meno recente.

Infatti, il sistema di prevenzione attuale si fonda sui sistemi di omologazione e la quantificazione del potenziale inquinante di un’automobile sulla base del livello di omologazione. Per questo assistiamo ai blocchi della circolazione dei mezzi euro 3 e via dicendo.

Si calcola pertanto che meno è recente il livello di omologazione e più l’auto avrà un potenziale inquinante, quindi subirà il blocco alla circolazione.

Una 'scatola nera' per controllare lo smog

Ma come ha spiegato l’assessore della Regione Lombardia all’ambiente Raffaele Cattaneo questo sistema non è poi così efficace. La quantità di emissioni non dipende, infatti, soltanto dal livello di omologazione ma dipende anche dai chilometri percorsi, dalle condizioni di traffico e da altri fattori che incidono esternamente.

Di conseguenza è fondamentale superare questo antico sistema di misurazione delle emissioni e applicare le nuove tecnologie. Secondo Cattaneo uno strumento valido potrebbe essere l’installazione di una scatola nera su ogni automobile. Questo meccanismo consentirebbe di verificare in concreto le emissioni prodotte da quell’automobile. Infatti sicuramente un’auto euro 3 che percorre solo 1.000 chilometri all’anno è meno inquinante di un’auto euro 4 che ne percorre 50.000. inoltre, vanno sempre tenute in considerazione le condizioni di traffico in cui si circola. Tutto questo potrebbe essere monitorato attraverso il ricorso alla scatola nera, che potrà dirci in modo effettivo le emissioni di ogni singola automobile.

Foto Hurry! Magazine

About Redazione

Check Also

Dal 1 gennaio 2019 incremento delle multe

Dal 1 gennaio 2019 incremento delle multe

Dal 1 gennaio 2019 le multe saranno più care. In base alla legge infatti è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *